Skip to content

FOTUN.INFO

Amici delle Nazioni Unite. Condividi i tuoi file con gli amici

SCARICARE POWER PIVOT


    PowerPivot in Microsoft Excel è un componente aggiuntivo che consente di eseguire analisi efficienti dei dati in Excel. Ecco come abilitare Power Pivot prima di. Nota: Questo articolo è stato aggiornato in data 1/8/ La disponibilità di Power Pivot dipenderà dalla versione corrente di Office. Gli abbonati a Office . Per Excel , come già accennato, PowerPivot non era incluso nel pacchetto Office ma era offerto come. non riesco a trovare il link da cui scaricare il componente aggiuntivo Power pivot per excel (io posseggo office professional. Microsoft PowerPivot per Microsoft Excel offre una tecnologia innovativa che consente di gestire set di dati di grandi dimensioni.

    Nome: re power pivot
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:70.48 Megabytes

    La prima introduzione di Microsoft. Secondo i nostri registri, questa è l'unica versione di questo file offerta da Microsoft. Questo articolo comprende i dettagli completi del file, istruzioni sulla risoluzione degli errori del file DLL per problemi con Microsoft.

    Download consigliato: correggi i problemi di registro relativi a Microsoft. Offerta facoltativa per WinThruster di Solvusoft Contratto di licenza per l'utente finale Informativa sulla privacy Termini Disinstalla.

    Per scaricare Microsoft Excel sul tuo PC a costo zero, devi prima attivare una sottoscrizione a Office Per i primi 30 giorni potrai usufruire di Office in maniera completamente gratuita. A scaricamento completato, apri quindi il programma appena prelevato dal sito di Microsoft su Windows è in formato.

    Nel giro di qualche minuto, provvederà a scaricare e installare automaticamente la versione più recente di Office sul tuo computer. Excel, Word e PowerPoint si possono scaricare tutti separatamente e utilizzare a costo zero sui device con dimensioni pari o inferiori ai Ad esempio in Excel è possibile personalizzare layout e stili delle tabelle pivot, utilizzare le WordArt, aggiungere e modificare gli elementi dei grafici e altro ancora.

    Una volta completata l'installazione si clicca sul tasto Finish.

    All'avvio di Excel comparirà una finestra che chiede se si vuole installare il modulo PowerPivot: si conferma con il tasto OK. Una volta terminata l'installazione avremo visibile la nuova scheda all'interno del menù di Excel. PowerPivot è in grado di riunire in un'unica matrice informazioni provenienti da origini differenti quali database di SQL server, database presenti dal web, fogli elettronici di Excel, record provenienti da database di Access o da altre tipologie di database anche da SAP :.

    Con file preesistenti di Excel, ad esempio, è possibile utilizzare la tecnica del "copia e incolla" per creare nuove tabelle nella finestra di PowerPivot oppure è possibile generare collegamenti dinamici diretti ai fogli di lavoro. In caso di database strutturati - come quelli di SQL o di Access - viene utilizzata la tecnica di importazione diretta.

    In PowerPivot i dati delle tabelle vengono automaticamente compressi ed è quindi possibile inserire più di milioni di record in una tabella La quantità di dati gestibili dipende principalmente dalla ram installata sul proprio pc: caldamente consigliato avere una macchina con 4 Gb di memoria ram per ottenere prestazioni e velocità incredibili del filtrare i dati, nel manipolarli e nel produrre report.

    È inoltre possibile creare relazioni tra le tabelle utilizzando le stesse strategie usate da Access - secondo le regole della teoria relazionale di Codd - in modo da consentire il "dialogo" tra le tabelle. Se in azienda è presente il modulo Share Point server, allora, in collaborazione con SQL server, si ottiene un ambiente integrato, perfettamente funzionale, per applicare al meglio la Business Intelligence sui propri dati.

    Una volta creato il foglio di lavoro PowerPivot è possibile generare tabelle pivot, grafici pivot, cruscotti con indicatori di dati ed altri strumenti grafici di analisi che consentono di avere una visione omogenea, semplificata e analitica delle proprie informazioni: nell'esempio che segue si è costruito un report a partire da un foglio elettronico di Excel contenente un database vendite.

    Con le pivot si possono inoltre elencare i valori univoci, creare report, filtrare, ordinare, trasporre, ecc. Se ci si vuole esercitare con le nozioni successive è possibile scaricare il seguente database.

    Prima di poter costruire una tabella pivot è necessario organizzare i dati nella tabella sorgente in modo che non ci siano righe tuple o colonne campi vuote. È anche importante che i campi presentino lo stesso tipo di dati, va evitato ad esempio che si combinino date e testo. A questo punto con pochissimo sforzo sarà possibile crearne di più complesse.

    Le tabelle pivot, come detto ad inizio articolo, permettono di eseguire 11 funzioni di riepilogo, ma se avessi necessità di fare altri calcoli oltre quelli offerti di default? Niente paura! Il campo calcolato viene aggiunto alla pivot con la funzione di riepilogo SOMMA l'unica consentita per i campi calcolati.