Skip to content

FOTUN.INFO

Amici delle Nazioni Unite. Condividi i tuoi file con gli amici

SCARICARE COPIONI TEATRALI COMICI


    Contents
  1. Testi e Copioni Teatrali Comici - Commedie Musicali Brillanti
  2. Testi copioni teatrali commedie musicali brillanti
  3. Ci Siamo Anche Noi
  4. Cerca il tuo copione preferito

scarica gratis i copioni di Stefania De Ruvo per commedie brillanti e drammi teatrali, premiati in vari concorsi, divertenti, perfetti per la messa in scena. Testi e copioni comici commedie teatrali prosa e musicali. Copioni Scarica e leggi i copioni brillanti e i testi comici delle commedie teatrali musicali e in prosa. Scopri come scaricare Commedie Comiche, divertenti e brillanti!. Il sito più completo per la ricerca di copioni teatrali. Qui puoi trovare un vasto database di testi teatrali e fare la ricerca filtrando per autore, genere teatrale e. Copioni - Testi Teatrali di Commedie Comiche Brillanti Divertenti.

Nome: re copioni teatrali comici
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file:17.84 MB

SCARICARE COPIONI TEATRALI COMICI

Associazione Culturale e di Volontariato Sociale. Onlus iscritta al Registro del Volontariato della Regione Campania. Associazione Iscritta all'Albo del Comune di Napoli. Puoi scaricare, gratuitamente,. Denny Arrichiello. Entra nella Sala della Gloria.

Nella cella si svolge un colloquio tra Amatore e un prete, in attesa dell'esecuzione. Amatore ricorda i momenti cruciali della sua vita, con l'aiuto di due donne ma potrebbero essere molte di più che intervengono nella vicenda alla guisa di un coro greco. Esse incarnano diversi ruoli: la Storia, Giuseppe Prina, la moglie di Amatore, la Cronaca dell'evento e.

Giudizio: Dramma coinvolgente, che potrebbe essere adatto anche per studenti delle scuole superiori. Viene pubblicato da Teatro insieme alla versione in dialetto milanese. Adattamento in dialetto milanese di Scovenna Marina e Brioschi Alma. Esse incarnano diversi ruoli: la Storia, Giuseppe Prina, la moglie di Amatore, la Cronaca dell'evento.

Giudizio: Questo dramma rappresenta una sfida per compagnie milanesi che vogliano cimentarsi con testi che non siano di pura evasione. Parlano in milanese Amatore e il prete, in italiano gli altri personaggi. Personaggi: 9 4U, 5D.

Leopoldo è un giovane vedovo e ha una doppia vita. Personaggi: 23 10U, 13D. Trama: Il conte Sigismondo muore: chi erediterà il vecchio castello con annessi e connessi, fantasmi compresi? Il testamento parla chiaro: erediterà tutto il nipote che si troverà al castello un anno, un mese e un giorno dopo la morte di Sigismondo e che si prenderà cura del conte Roberto, il fratello di Sigismondo, bloccato su una sedia a rotelle.

Giunta la scadenza, ecco arrivare i nipoti-avvoltoi: Simona, nipote avida e affarista, fiuta l'affare e vorrebbe vendere il tutto per incamerare altri quattrini. Anche per Elisa, donna dispotica e tiranna, il castello è una scocciatura da rivendere al più presto. Enrico, uno sciocco snob, è un inaffidabile sempre preda di veline e attricette che si trascinano una coda di paparazzi per farsi pubblicità su riviste scandalistiche.

L'unica a mostrare un po' di affetto per quelle vecchie mura è Sara, la scrittrice. I quattro si accapigliano per impadronirsi dell'eredità, ma non hanno fatto i conti con i fantasmi del castello, una pletora di giovani e vecchi, bambini e fanciulle, donne e cavalieri, ognuno con il suo passato tragicomico e il presente ricco di ricordi e nostalgia.

Giudizio: Commedia brillante, che coinvolge tantissimi personaggi. Scenografia: Stilizzata; luci e pedane delimiteranno le zone ambientali.

L'improvviso apparire di Elisa colma il vuoto della sua anima ma si avvede che "qualcosa" gli impedisce di donarsi a questa ondata di sentimenti che lo travolgono. Nemmeno le rare comparizioni in famiglia lo placano, e lo vedono sempre più distante dai suoi affetti primitivi. Il groviglio di sentimenti e di emozioni che lo investono lo inducono a confidarsi per intero con un sacerdote del luogo. Elisa, maestrina anch'essa in trasferta, in breve tempo si innamora di Ermanno; la sua giovane età non ha remore, e non comprende la ritrosia di Ermanno a donarsi nell'intimità.

L'amico prete ascolta l'uomo, l'aiuta con parole di conforto e lo esorta a non giudicare la giovane. Ermanno cede all'impulso della passione ma, poco dopo, il rapporto fra i due si deteriora senza spiegazione plausibile.

Qualcosa ostacola la loro unione sentimentale, ed è Elisa a capirlo e a rivelarlo a Ermanno: "l'appartenenza" che lo condiziona è l'educazione cristiana che ha ricevuto. I due si lasciano. Sorprende un prete che non fa prediche, che non trancia giudizi, coerente con l'orientamento attuale della Chiesa? La forza della Grazia, nascosta ma radicata, è tale da far interrompere un rapporto intenso ma fallace?

Giudizio: Intensa commedia d'amore. Personaggi: 18 9U, 9D. Scenografia: Favolistica. Trama: Favola musicale intelligente e spiritosa per ragazzi, che tocca temi di attualità e di interesse anche per un pubblico adulto. E' una sorta di fantasiosa parodia del mondo delle fiabe che chiama in campo i più noti personaggi delle favole mettendoli alla prova con problematiche odierne, in particolare quella dello strapotere televisivo che mette in pericolo la loro stessa esistenza.

Primo perché sono diventati vecchi e fuori moda, secondo perché nessuno racconta più favole. Devono essere riqualificati. Ecco allora che luoghi comuni e stereotipi televisivi si impadroniscono dei loro comportamenti e del loro linguaggio con una sequenza di trovate, di battute scandite a ritmo continuo.

Una nutrita serie di canzoni, la maggior parte in chiave rap, dà risalto ai protagonisti simpatici e stravaganti, tutti ben disegnati. Giudizio: Il lavoro è un pretesto per una riflessione sul valore immortale delle favole, e sull'importanza che siano i grandi a narrarle ai piccini. Marzo Personaggi : moltissimi.

Trama: Una classe di scuola superiore, oggi. I ragazzi hanno cercato di dare fuoco alla scuola e devono essere puniti.

Il prof di religione escogita una punizione un po' strana: devono fermarsi a scuola di pomeriggio per cercare di scrivere una commedia su san Francesco. I mugugni non servono e i ragazzi, se vogliono la promozione, dovranno sudarsela.

Cominciano a leggere qualcosa su san Francesco, si informano, e pian piano la loro commedia nasce, viene fuori, materialmente. Giudizio: Commedia semplice e profonda, parla del passato ma vive nel presente. Adattamento in milanese di Pietro Callegaro. Poesie di Moreno Cioni. Personaggi: 3 2 U, 1 D. Trama: Due barboni hanno come rifugio lo scantinato di una casa abusiva, non finita. Vivono rassegnati ma tranquilli, finché non irrompe una donna, anche lei barbona, che rompe un equilibrio faticosamente raggiunto Finale positivo.

Giudizio: Tema di attualità. Riflessione sulla povertà con un finale fuori dalla realtà ma che permane nel suo messaggio positivo: la ricchezza non è tutto. Personaggi: 2 D. Scenografia: Casa di riposo per anziani. Trama: Racconta di un amore impossibile ma veritiero.

Due donne sole, vedove, sono state "depositate" dai figli in una casa di riposo. Vivendo nella stessa stanza si confidano pensieri e angosce. Le tematiche del testo sono profonde: - l'amore è prerogativa solo dei giovani?

Giudizio: Il lavoro si presta a una riflessione sulle tematiche di vita degli anziani. Adattamento di Sudati Claudio. Personaggi: 5 3U, 2D. Trama: La commedia drammatica risulta essere la riedizione, in chiave moderna, del dramma di Roberto Zago dal titolo "Vero amore", dal quale sono stati semplificati il numero iniziale dei personaggi, l'età di alcuni protagonisti e il finale.

In breve la trama: la famiglia Dursi è formata da Andrea, il marito, rappresentante di commercio che, a causa di un incidente occorsogli, rischia il ritiro della patente; Maria la moglie, una semplice donna di casa; Anna la figlia spregiudicata e Walter il figlio in crisi. Una sera i coniugi decidono di uscire a cena per festeggiare l'anniversario di matrimonio. E il ciclista?

Testi e Copioni Teatrali Comici - Commedie Musicali Brillanti

Maria non sa darsi pace; si interessa della famiglia del morto e decide di aiutare Massimo, il figlio del ciclista, nel proseguire i suoi studi in Seminario. Massimo, un pomeriggio viene a visitare i Dursi e durante il colloquio dice di conoscere, dalla testimonianza di un passante, i primi tre numeri di targa dell'auto che ha investito il padre. In seguito conosce Walter e i due diventano amici; Walter trae grandi benefici da questa amicizia.

Maria poi incontrerà Massimo e capisce che Massimo conosce la verità. Il giovane conferma, dicendo che doveva sapere se era davvero capace di perdonare.

Giudizio: Un lavoro di grande impegno drammaturgico e artistico. Atti: 1 6 quadri. Scenografia: Interno di una modesta casa americana.

Trama: Le conseguenze inattese di un errore giovanile sottovalutato accomunano un padre anziano e due figli ormai adulti.

L'occasione è la necessità di assistere il padre che è stato trovato svenuto lungo la strada del titolo, nei pressi di Austin, Texas, dove si svolge l'azione. La convivenza dei tre protagonisti, che inizia in quest'occasione, è subito caratterizzata da una strana tensione che nasce da un fatto avvenuto nel lontano passato e mai chiarito, che ne ha condizionato pesantemente la vita e il cui punto focale è proprio quel km 94 della strada Interstatale Sarà l'occasione di una drammatica resa dei conti.

Giudizio: Dramma personale e familiare che tratta un argomento, la perdita dell'autosufficienza delle persone anziane, molto attuale. Epoca: Antico Egitto e moderna. È presente alla cerimonia il sacerdote Imhotep, segretamente innamorato della principessa, il quale ha intenzione di rubare una antica formula lo scritto di Toth per ridarle la vita. Ma viene scoperto e sepolto vivo. La vicenda prosegue con numerosi colpi di scena e un finale a sorpresa.

Giudizio: Commedia brillantissima adatta a compagnie di adolescenti e giovani che vogliano cimentarsi con una trama ricca di intrighi. Epoca: Anni ' Scenografia: Interno. Trama: Gino e Angela sono felicemente fidanzati sino a quello strano giorno in cui "ona macchina de tropp" s'intromette nella loro vita. La temibile "sciora Maria", futura suocera del povero Gino, lo costringe ad una drastica scelta che causerà la fine della tranquillità familiare.

Un mazzo di rose molto sospette contribuirà ancora di più a complicare la situazione, che si chiarirà solamente nel lieto finale. Giudizio: Atto brillante. Genere : Dialetto. Trama: Una giovane che non capisce una parola di meneghino si intrufola in casa di un'anziana coppia che parla esclusivamente in dialetto, spacciandosi per una nipote che non vedono da molti anni. Ne ribalta le abitudini, cambia loro la vita ma il dubbio, e il tormentone, è sempre lo stesso: ma è proprio nostra nipote?

Giudizio: Tratta di un tema odioso di grande attualità: le truffe agli anziani. Personaggi: 4 2U, 2D. Trama: Lui è un professore poco più che sessantenne; lei una giovane di venticinque anni.

Testi copioni teatrali commedie musicali brillanti

Dall'altro la freschezza, la naturalezza, la modernità. La gioventù, insomma. I due si incontrano, si scrutano, sondano reciprocamente le proprie sensibilità. E alla fine il "deus ex-machina" è dato dai sentimenti, e questo incontro registra la crudeltà dei rapporti quando il divario generazionale non ammette compromessi.

E allora eccolo il "maldamore" che ti prende, ti opprime, ti fa dannatamente soffrire. Che vita è? È atroce, è cattivo il "maldamore". È unico. Giudizio: Vicenda sentimental-intimistica dai contenuti moralmente evidenziati. Genere: Allegorico. Personaggi: 1D Atti: 1. Epoca: Al tempo di Gesù.

Trama: Opera dedicata a Maria di Nazareth, sposa e madre, in cui si immaginano i momenti importanti della sua vita: dalla notte in cui ricevette lo Spirito Santo alla notte di Betlemme. Dal giorno in cui il suo sposo Giuseppe l'ha lasciata per sempre, al giorno della crocifissione di suo figlio Gesù e al giorno in cui si è addormentata.

Giudizio: Monologo delicatissimo, molto poetico, adatto a una giovane attrice provetta. Personaggi: 17 8U, 9D. Trama: Viene presentata come una "commedia per giovani" ma è un testo anche per adulti. Un giovane scrittore squattrinato scrive banalità pubblicitarie ma la sua massima aspirazione è quella di scrivere, e pubblicare, una commedia favolistica, e la moglie lo asseconda. Dopo poco i personaggi della favola diventano reali, e trameranno in maniera tale che il testo trovi un editore.

La commedia ha successo; i soldi a palate danno la testa al giovane autore che ne combina di tutti i colori, arrivando al punto di allontanare da sé la giovane moglie, ingenua e sprovveduta. Giudizio: Si possono trasmettere valori fondanti quali l'amore, la famiglia, l'onestà individuale mediante un testo teatrale esilarante? E questa commedia ne è la prova.

Trama: Un breve bozzetto; due giovani, per strada, carpiscono la fiducia di un'anziana. Con il pretesto del figlio bloccato in Svizzera dalla polizia elvetica, che gli ha sequestrato la moto, il cellulare e gli ha comminato una multa dalla cifra incredibile, le spillano un sacco di soldi offrendosi di andar loro a pagare.

Solo quando i due malviventi se ne sono andati chiamerà il figlio al telefono, e capirà di essere stata raggirata. Personaggi: Ma compiacere le opinioni di tutti è impossibile. Giuli, vedova da 15 anni, vive ancora nel ricordo del marito e secondo il parere delle amiche, delle vicine e della mamma, dovrebbe ricominciare a vivere. Allora si presenta con Morale: compiacere le opinioni di tutti è impossibile. Tutti noi siamo sempre pronti a criticare.

Ma nella vita non sempre le cose vanno come si sperano. A volte… vanno anche meglio. IN FAL. Dialetto Bergamasco. Equivoci a non finire. A Brusaporto, due giornali si contengono i lettori.

Un piccolo furto, salverà il giornale locale. Ma la convivenza porterà buoni frutti. Due "mature" sorelle gemelle hanno come unico interesse la v ita di Chiesa e "l'ammirazione" per il loro parroco.

Le cose cambiano quando il sindaco e il vicesindaco del loro comune, Costina, propongono loro di ospitare per un mese due "ragazzi" provenienti dal paese di Braciolla nell'ambito di un progetto di gemellaggio fra i due comuni. Inizialmente titubanti, le sorelle, accettano in seguito al pensiero di essere "madri per un mese" e si organizzano per accogliere i loro "piccolini". In realtà i due ragazzi si riveleranno due "maturi uomini", di cui, durante il mese di convivenza, le due sorelle si innamoreranno e da cui saranno ampiamente ricambiate.

Ma il progetto dell'amica non coinciderà con quello delle sorelle destinate a convolare a giuste nozze e non sarà facile spiegarglielo. Quattro amiche, non troppo capaci, trascorrono il loro tempo facendo le parole incrociate quando la postina reca loro due lettere inviate dal sindaco del paese.

Il sindaco nella lettera chiede alle due intestatarie della lettera di candidarsi alle prossime elezioni amministrative al posto suo. Le amiche in balia della loro poca dimestichezza con la politica, ne combinano di tutti colori. La vita tranquilla di una comune famiglia di provincia, viene stravolta quando Rosa, moglie di Felice trova un secchio con oggetti religiosi: una pisside, una croce, una reliquia, un calice e un piatto.

I due pensano che sia la refurtiva di un furto avvenuto nella loro chiesa. Viene convocato il parroco e chiamati i Carabinieri per denunciare il furto. Nascono gli equivoci quando in casa si presentano due tipi sospetti con la richiesta di ritirare il secchio. Fra i pettegolezzi di paese, i protagonisti si troveranno prima a temere per la loro vita, poi a desiderare di essere coinvolti in questa losca faccenda.

I coniugi Sirotti trovano davanti al loro cancello un secchio contenente oggetti sacri. Il giorno seguente, giornali e telegiornali danno notizia del ritrovamento ma senza menzionare il nome degli autori.

Vicini e parenti si recano di nuovo dai coniugi per saper se hanno notizie in più di quelle loro in possesso, dato che il secchio è stato trovato nella zona.

Sempre temendo ritorsioni, mentono e si dicono estranei a tutto. Nel frattempo due personaggi alquanto caratteristici, vengono scambiati dai coniugi per i complici dei ladri della refurtiva. Morale: chi mente spesso non è più creduto quando dice la verità. Isidoro scopre di avere solo sei mesi di vita. Decide di preparare nei minimi particolari il suo funerale e di sistemare alcune faccende con le persone invadenti da cui è circondato. Ma qualcosa andrà male.

A causa di una grave malattia diagnostica ai polmoni, Isidoro scopre di avere solo sei mesi di vita. La prima delle difficoltà che incontrano è stabilire la data del funerale, poi seguiranno difficoltà per i fiori, per il coro ecc.

Quando Cesira scopre che il marito ha solo sei mesi di vita, Isidoro scopre nello stesso tempo che le sue lastre sono state scambiate e lo comunica alla moglie. Per Cesira è tutto sistemato, per Isidoro invce è tutto come sempre. E il parroco? Morale: è facile vedere i difetti degli altri ma non i propri.

Comunicare, come, con chi, ma soprattutto … comunicare? Esasperato da questo oggetto, ma non troppo, ne subisce gli effetti anche a causa della moglie Giuliana, emozionata per la conoscenza di una nuova amica tramite un gioco. Durante tutta la commedia la donna sarà impegnata nella ricerca del fantomatico scontrino scomparso, attribuendo la sua perdita a tutti i membri della famiglia.

Amilcare, fratello di Aldo, e figlio di Giuditta, è single e impegnato nel tentativo di giungere in ritardo al lavoro, almeno per una volta nella sua lunga carriera.

Ma i tentativi saranno vani. Nel frattempo anche Marco ha ritrovato la strada verso la realtà. La commedia termina con la definitiva dichiarazione di Marisa ad Amilcare e la pace familiare finalmente ristabilita.

E lo scontrino? Il direttore di un circo, chiede al sindaco di portare il suo spettacolo nella sua cittadina. Il tutto è disturbato, nel frattempo, dalla presenza di due ladri. Don Annibale Pistacchio, speziale di Bergamo, sta festeggiando in compagnia di parenti, il suo matrimonio con Serafina, giovane molto più di lui.

A far da paciere, niente meno che Dio. Quattro amiche sono protagoniste di divertenti e spassosi equivoci sulla fine del mondo del 21 dicembre del Il disperato desiderio di morire di Marcella viene apparentemente sostenuto da parenti e amici che in un modo o nell'altro"facilitano" i suoi tentavi.

Stanca di tutti i tentavi di suicidio andati a vuoto, prende un analgesico e si addormenta sul divano. Il negligente. Il padre di famiglia. Il padre per amore. Il paese della cuccagna. Il poeta fanatico. Il povero suberbo. Il prodigo. Il quartiere fortunato. Il raggiratore.

Ci Siamo Anche Noi

Il ricco insidiato. Il ritorno dalla villeggiatura.

Il servitore di due padroni. Il signor dottore. Il teatro comico. Il tutore. Il vecchio bizzarro. Il ventaglio. Il vero amico.

Il viaggiatore ridicolo. Ircana in Ispaan. Ircana in Julfa. La bancarotta. La birba. La buona famiglia. La buona figliuola. La buona figliuola maritata. La buona madre. La buona moglie. La burla retrocessa nel contraccambio.

La calamita de' cuori. La cameriera brillante. La cantarina. La casa nova. La cascina. La castalda. La contessina. La conversazione. La dama prudente. La diavolessa. La donna bizzarra. La donna di garbo. La donna di governo. La donna di maneggio. La donna di testa debole. La donna forte. La donna sola.

La donna stravagante. La donna vendicativa. La donna volubile. La famiglia dell'antiquario. La favola de' tre gobbi. La fiera di Sinigaglia.

La figlia obbediente. La finta ammalata. La fondazion di Venezia. La gelosia di Lindoro. La guerra. La locandiera. Renna per la scuola. La madre amorosa. La mascherata. La moglie saggia. La Pamela nubile. La pelarina. La pupilla. La putta onorata. La ritornata di Londra. La scuola di ballo. La scuola moderna.

La serva amorosa. La sposa persiana. La sposa sagace. La vedova scaltra. La vedova spiritosa. La vendemmia. La villeggiatura. L'amante Cabala. L'amante militare. L'amore artigiano. L'amore paterno. L'anello magico. L'arcadia in Brenta. L'avventuriere onorato. L'avvocato veneziano. Le avventure della villeggiatura. Le baruffe chiozzotte. Le donne curiose. Le donne di buon umore.

Le donne di buon uomore. Le donne di casa soa. Le donne gelose. Le donne vendicate. Le femmine puntigliose.

Le inquietudini di Zelinda. Le massere. Le morbinose. Le nozze. Le pescatrici. Le smanie per la villeggiatura. Le virtuose ridicole. L'erede fortunata. L'impresario di Smirne. L'isola disabitata. Lo scozzese. Lo speziale. Lo spirito di contraddizione.

L'osteria della posta.

L'uomo di mondo. L'uomo prudente. Pamela maritata. Pamela nubile. Sior Todero Brontolon. Torquato Tasso. Un curioso accidente. Una delle ultime sere di carnovale. Il diario di Anne Frank. Paul Thompson per sempre. Cri-Cri Music-Hole. Il pane amaro. Piccoli borghesi. Filosofia di Ruth. Alta montagna. Il primo peccato. La damigella di Bard.

Peccato di poesia. Delitto al teatro. L'amore delle tre melarance. L'augellino verde. Freud e il caso di Dora. L'armonia universale. Jimmy Dean - Jimmy Dean.

Il colpo della strega. Non cambiamo queste cose Il navigatore satellitare. L'albergo del buon riposo. Commissario di notturna.

Cerca il tuo copione preferito

Associazione Culturale e di Volontariato Sociale. Onlus iscritta al Registro del Volontariato della Regione Campania. Associazione Iscritta all'Albo del Comune di Napoli.

Puoi scaricare, gratuitamente,. Denny Arrichiello. Entra nella Sala della Gloria. Ci Siamo Anche Noi, ringrazia tutti coloro che passano a visitarci su questo sito. Prima di scaricare i miei copioni, hai letto la lettera aperta che ho inviato a tutte le Compagnie Teatrali? Se non l'hai ancora letta, ti suggerisco di cliccare qui. Napoli, 23 dicembre