Skip to content

FOTUN.INFO

Amici delle Nazioni Unite. Condividi i tuoi file con gli amici

KAZAA DA SCARICARE


    Contents
  1. KaZaA Lite
  2. kazaa lite k++ 2.7
  3. Kazaa Lite Resurrection - Download per PC Gratis
  4. Download/ Condividi et impera

Kazaa Lite, download gratis. Kazaa Lite La condivisione di file classica è ancora utilizzabile. Prima dei torrenti e ancora simile a loro c'era Kazaa. Kazaa. Scarica l'ultima versione di Kazaa Lite: Il ritorno del mitico Kazaa. Licenza: Gratis. Categoria: P2P. Lingua: Italiano. Lingua. English. Download: , Data: Opinioni su KaZaA Lite. There are opinions about KaZaA. Kazaa lite k++ è una versione del famoso client per la condivisione di file basato sulla tecnologia P2P Kazaa. In questa versione, i problemi del programma. Kazaa Lite Resurrection è un client P2P con cui potrai scaricare file da altri utenti. Scarica Kazaa Lite Resurrection e verifica la sua assoluta velocità. Kazaa è.

Nome: kazaa da re
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file:39.51 Megabytes

KAZAA DA SCARICARE

KazaaLite 2. Perché molti preferiscono KazaaLite rispetto ad altre piattaforme di scambio? Perché comodità e simpatia sono di casa! Grazie ad accessori come KazaaSuperNodes vedi prima parte di questo articolo è possibile interfacciarsi con diversi nodi di scambio aumentando, o comunque variando, le possibilità di trovare quel che si cerca.

Tra utenti KazaaLite è possibile scambiare qualsiasi tipo di file. Per esempio i download possono avvenire da ben 40 utenti contemporaneamente anzichè da solo 8 utenti, ed è possibile ripetere una ricerca già effettuata infinite volte. Non è la segnalazione di un programma ma la segnalazione di una tomba virtuale.

Download emule. Usarlo è più complicato rispetto agli altri all'inizio , ma attraverso di esso potete trovare moltissimo : programmi interi dischi in formato ISO , musica, video. In pratica il programma mette a disposizione centinaia di piccoli server chiamati HUB , ognuno di essi con centinaia di utenti: voi vi collegate e vedete se tra gli utenti dello stesso hub ci sono dei programmi o video, ecc. Ma qual è lo svantaggio?

Per accedere ai migliori server stranieri, quelli pieni di giochi e programmi, dovete condividere oltre i 30 - 40 GB come minimo di materiale.

Ci sono anche degli hub in italiano per italiani, da dove è possibile trovare di tutto in italiano qui basta condividere GB.

KaZaA Lite

Quanto ci vuole per trovare questi hub italiani, una volta lanciato il programma? Meno di secondi Qui il rapporto tra utenti è il più diretto che ci sia tra i vari programmi di condivisione.

Essendoci pochi hub in italiano, ritrovarsi e fare due chiacchiere oltre a trovare cose in italiano è facilissimo. Il contatto diretto tra utenti è dunque il suo grande punto di forza.

Il difetto? Come potete immaginare, molti imbrogliano e condividono solo stupidaggini, tanto per arrivare al minimo richiesto.

Malgrado tutto, con parecchia pazienza è proprio con Direct Connect che si possono trovare le cose più interessanti. Eccellente interfaccia grafica, buona velocità di download. E' valido, ma per ora non lo considero sul livello di quelli ai primi posti. Se non altro è Open Source, il che ne rende più difficile la chiusura.

Permette di scaricare anche da altri reti emule e Bittorrent , oltre che dalla sua rete, tuttavia se volete scaricare dalle reti di emule e bittorrent è bene che usiate quelle. Nel complesso discreto, ma se volete trovare materiale sono altri i programmi a cui rivolgersi.

Clicca qui.

kazaa lite k++ 2.7

Ants segna l'avanzata dei programmi di condivisione p2p o file sharing di una generazione nuova. Tutta l'esperienza accumulata con gli altri programmi del genere soprattutto nella riservatezza dei dati personali , sta conducendo verso Ants. In italiano, e sviluppato da un programmatore italiano, ha la cifratura dei dati come sua caratteristica principale.

La garanzia della riservatezza, e la protezione dell'anonimato, hanno comunque un prezzo in termini di velocità: Ants in via di principio tende come rapporto all' , cioé in genere riuscirete a scaricare tanto quanto date. Per scaricare Ants, clicca qui se avete dubbi su quale versione prendere, scegliete la Installer Setup per Windows, con estensione exe.

Programmi utili per il p2p: TCP-Z aumenta il numero di connessioni per server. Altri programmi p2p:. Risposta : perché il passato ci ha insegnato che TUTTI i programmi p2p che hanno avuto successo e non erano open source, sono stati chiusi, prima o poi. Appena raggiungono un certo successo, vengono chiusi. Per chiusi intendo che dopo essere stati sottoposti ad azioni legali, o sono passati a pagamento, o sono stati chiusi del tutto.

Nemmeno gli open source sono immuni, tuttavia ad oggi nessuno dei programmi principali p2p che fossero open source è stato chiuso. Non credo Fiducia nell'informatica? Mi manca completamente dal Pura coincidenza; ma non mi stupirei se collassasse tutto entro pochi anni.

Kazaa Lite Resurrection - Download per PC Gratis

Altro che trustworthy eccetera eccetera Poi che facciano come gli pare Re: Fiducia nell'informatica? Non ho nostalgia del DOS , ma il fascino della linea di comando lo ho riscoperto con Linux , quando lo posso usare. Ok per il dos Almeno win98 un seiosettemesi di vita circa prima di riformattare per eccessivo decadimento delle prestazioni me li concede!!!!!

DPY scrive:. E poi anche il dos, anche in una macchina senza crash, dopo un po' di tempo accumulava, non si sa perché né percome, settori persi nel file system.

No, non sei affatto solo, e ne abbiamo già parlato qualche mese fa ricordi le tue domande sugli internals a cui ho risposto Piuttosto è l'età media dei "programmatori" che si abbassa costantemente e PI è un ottimo termometro in questo senso.

Il DOS era ottimamente calibrato per le macchine dell'epoca: e per chi non lo sa, lo sviluppo è continuato sulla stessa linea di fondo fino ai 32 bit con prodotti che stranamente E, soprattutto, non esistono "accatiemmellisti" in quel settore. Esiste sempre un solido mercato per la qualità assoluta, ma la sua intersezione col mercato di massa tende ad essere vuota all'aumentare del tempo. Trustworthy computing? PIù che trustworthy lo chiamerei treachereous, traditore. Perchè di questo si tratta.

La domanda è: l'utente medio sarà abbastanza sprovveduto da farsi rifilare un sistema operativo Windows le cui funzioni vanno palesemente contro i suoi interessi? Microsoft spera di si', confidando soprattutto nelle vendite OEM e nell'ignoranza generale, ma secondo me non ha fatto i conti con eventuali crisi di rigetto a posteriori, del tipo utenti che installano Windows , si trovano limitati in ogni operazione, lo buttano dopo due giorni e rinstallano Windows XP.

Certo, ai datori di lavoro Windows piacerà, loro adorano l'idea di poter impedire ai propri dipendenti di poter utilizzare il computer per scopi diversi da quelli lavorativi cosa che, a dir il vero, si potrebbe fare già con Linux o Win XP ben configurati, ma si sa, Palladium ha lo stesso fascino del cinturone di castità per il marito cornuto.. Windows XP potrebbe essere l'ultimo OS veramente universale scritto dalla Microsoft e, paradossalmente, potrebbe rivelarsi come la proverbilale "zappa sui piedi" che potrebbe far terminare il monopolio della Microsoft.

Gianluca Cardinale. Re: Trustworthy computing? Ops, volevo dire Windows potrebbe rivelarsi una zappa sui piedi.. Certo, ai datori di lavoro Windows piacerà, loroanche a me piace, stabile pur essendo una RC2 , veloce.. Gianluca CardinaleAlexPS: mi piacciono i tuoi commenti, li sto leggendo anche su altri forum di PI, ma tendi a sbagliare versione di windows in questo ;-. Forse c'è una via d'uscita, la Cina sta sviluppando un suo processore. Se Intel e AMD cadessero come pare probabile nell'orbita Microsoft per il Trustworthy Computing Palladium ormai è un nome troppo sputtanato , forse chivorrà sarà ancora in grado di utilizzare computer liberi.

Incrociamo le dita. Se Intel e AMD cadessero come pare probabile nell'orbita Microsoft per il Trustworthy Computing Palladium ormai è un nome troppo sputtanato , forse chi vorrà sarà ancora in grado di utilizzare computer liberi.

Perché tutti sono capaci di mettersi su Slashdot e scrivere una serie di scenari da fine dell'era moderna facendoli passare per veri.

Personalmente, come professionista del settore, sono contento che finalmente si potrà dimenticare il mail che l'imbecille di turno ha farcito con l'ultima versione del suo virus scritto apposta per rompere le balle a me che uso Windows invece che Linux. Le implicazioni di Palladium sull'uso delle applicazioni sono implicite nello schema di protezione adottato e sono state paventate da molteplici illustri esponenti della scena della IT mondiale.

Ora dimmi pure che sono tutti faziosi e che Microsoft in realtà è un'opera pia, quando poi uscirà Longhorn avrai modo di verificare da solo quello che ho detto.

Certo, perchè invece bisogna credere che Palladium sia stato ideato per il bene degli utenti e non dietro richiesta delle major, vero? Lo ha detto Ballmer in persona: "con Palladium siamo venuti incontro alle richieste dell'industria", dell'industria, notare, non della base degli utenti, secondo te di che industra parla?

Personalmente, come professionista del settore, sono contento che finalmente si potrà dimenticare il mail che l'imbecille di turno ha farcito con l'ultima versione del suo virusScusa, non per entrare in polemica, ma questa è una tua beata speranza. Palladium non è stato ideato per questi scopi. La difesa dai virus e dallo spam dipende da un sistema puramente software.

Mi sembra strano che essendo un professionista del settore tu creda a queste favole sulla necessità di Palladium per proteggerci dai virus.

Download/ Condividi et impera

Io, invece, mi ricordo molto bene del discorso fatto alla prima presentazione di Palladium e mi ricordo che è stato pensato per due cose Ma forse è ora che qualcuno si metta in testa che i diritti d'utore si pagano. E se li pagano tutti, li pagheremmo di meno. Ma chi, ma come, ma chi c 77o - Scritto da: Anonimo Io, invece, mi ricordo molto bene del discorso fatto alla prima presentazione di Palladium e mi ricordo che è stato pensato per due cose: 1.

In quanto al punto 1 non sperarci. Al punto 2 compri un lettore audio portatile, come iPod o Archos, e gli Mp3 registrati legalmente dai tuoi cd te li dai in faccia?

E dove sarebbe la convenienza per l'utente? Gli unici che sorridono leggendo queste notizie sono i bucanieri delle majors Ma chi si credono di essere?